Ieri sera ho assistito allo spettacolo – teatrale? – Virgilio brucia. Come ben dice Renato Palazzi de Il Sole 24Ore, “che piaccia o non piaccia, non ci si può accostare con indifferenza a Virgilio brucia…”

E sono d’accordo con lui. Può piacere o no, ma non lascia di sicuro indifferenti. Non è il mio genere preferito di teatro, lo ammetto, e all’inizio, complice la precedente notte parzialmente insonne, mi stavo per assopire. Il fatto che molta parte dei testi fossero recitati, o letti, in altra lingua, con traduzione scorrevole su schermo che mi obbligava a leggere, mi ha impedito di cadere preda del sonno.

Poi siamo arrivati all’ultima parte, quei quarantacinque minuti declamati in latino da parte del protagonista Virgilio (bravissimo!!!), durante i quali recita parte del poema in divenire, davanti all’imperatore Augusto. In pratica l’Eneide. Quel racconto terribile e terrificante della conquista di Troia da parte dei Greci, delle uccisioni, del sangue, delle battaglie, del terrore della città assopita nella prime ore della notte, fino alla fuga di Enea con il padre sulle spalle e il figlioletto accanto. Pagine che ricordo aver letto quando ero adolescente, e che sono ancora vive e luminose nella mia memoria come le avessi lettere ieri, da tanto mi avevano colpito già allora.

E il pensiero ieri sera non poteva non andare al popolo siriano, che da anni sta subendo la stessa sorte dei troiani, calpestato, massacrato, ucciso, costretto alla fuga dalla propria terra, per cercare rifugio altrove.

Quell’altrove che spesso noi neghiamo loro.

No, non mi ha lasciato indifferente, questo spettacolo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...